Meracinque – riso

Meracinque è storia di cibo, di una famiglia e della sua terra. 5 sorelle che dopo tanti anni si ritrovano di nuovo insieme con lo stesso desiderio: dare vita al miglior Carnaroli mai fatto.
Un riso unico, che rivoluzioni i metodi di produzione e sia risorsa per tutto il territorio. Meracinque nasce da questa storia. Si nutre della ricchezza della terra e la restituisce nel sapore di un chicco forte, nel corpo e nell’anima.
È l’unico Carnaroli Micro-Natural®, il primo coltivato con i principi dell’internet farming 4.0. È riso della campagna che si avvale di biotecnologie sviluppate in Giappone. È cibo del mondo. Rinnova l’antica cultura del riso e la porta nel futuro dell’agricoltura sostenibile.
Meracinque è cibo delle meraviglie.

Il riso Carnaroli è considerato il “Re dei Risi” per l’equilibrio perfetto tra l’ amido contenuto all’interno e all’esterno del chicco che garantisce un’ ottima cottura “al dente”. Se il chicco è integro, l’amido verrà rilasciato gradualmente in cottura rendendo il riso più adatto per risotti e il preferito dagli chef.
Meracinque coltiva solo 100% Carnaroli Classico in purezza a Roncoferraro, in provincia di Mantova: una lingua di terra tra Veneto e Lombardia con un terreno francoargilloso ideale per questo tipo di cereale. Unica in tutta Italia per le sue caratteristiche geo-fisiche. Il risultato è un chicco corposo e fragrante per un riso di eccellenza, riconosciuto da molti chef stellati.

L’agricoltura 4.0 deriva dalla combinazione dell’agricoltura di precisione abbinata ai principi dell’Internet of Farming, basata sull’utilizzo armonico e interconnesso di molteplici tecnologie. I benefici sono molteplici, tra cui: Maggior efficienza dei processi produttivi ed alta sostenibilità ambientale grazie all’uso mirato (ed inferiore) di prodotti chimici. Le analisi incrociate di fattori ambientali, climatici e colturali permettono di stabilire il corretto fabbisogno irriguo e nutritivo delle piante. Grazie ai dati raccolti si ottengono informazioni accurate per prevenire patologie, identificare infestanti e nutrire le piante nel momento ideale. Si individua il momento migliore per la raccolta. Si garantisce una tracciabilità dell’intera filiera dal seme alla confezione. In Italia solo l’1% degli agricoltori si affida a queste tecniche innovative che hanno come obiettivo principale quello di una produzione sostenibile.

Scopri gli altri produttori
0