Castello di Bolgheri

L’azienda, che da oltre 30 generazioni appartiene alla stessa famiglia, ha la sede produttiva nel centro storico di Bolgheri. Negli anni ’90 la famiglia Zileri dal Verme reimpianta 50 ettari di vigneto e, nel 2004, ristruttura la storica cantina del 1796. I vini hanno un’impostazione classica dove i vitigni, bordolesi in questo caso, non vivono un ruolo da protagonista ma di interpreti della combinazione suolo-clima di Bolgheri. Per entrambi i vini prodotti grande cura nel dettaglio esecutivo.

Tutta l’azienda agricola si estende intorno al Castello per 130 ettari, di cui 50 interessati a vigneto; il resto è coltivato con circa 6.000 piante di olivo. Essa è adiacente da ambo i lati al famoso viale dei cipressi decantato dalla poesia di Giosuè Carducci.
A partire dal 1997 i vigneti sono stati piantati con le varietà principali previste dal disciplinare DOC Bolgheri (Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syrah e Petit Verdot). I vigneti del Castello di Bolgheri si trovano nei pressi dell’omonimo borgo, con esposizione sud-ovest e i filari perpendicolari al mare beneficiano della ventilazione pomeridiana durante le calde giornate stive.

I terreni sono prevalentemente sabbiosi-argillosi ricchi di scheletro sassoso a reazione sub alcalina. L’altitudine media è di 70 metri s.l.m. Tutta l’azienda ricade nell’area DOC Bolgheri nel comune di Castagneto Carducci.
La raccolta avviene manualmente con inizio nei primi 15 giorni di settembre con la raccolta del merlot, nella seconda metà di settembre viene raccolto il Cabernet Franc ed infine nei primi 15 giorni di ottobre viene raccolto il Cabernet Sauvignon.

Scopri gli altri produttori
0